Ritrovare la salute grazie alla natura: i giardini terapeutici.

Ritrovare la salute grazie alla natura: i giardini terapeutici.

  • 01 Giu Off

La natura diventa luogo dove ri-abilitarsi e trovare benessere nei contesti di cura e nei luoghi della salute; ma anche occasione per riprendere un contatto rigenerativo che lenisce e supporta mente e corpo.

Nuovo webinar di Novara Sviluppo dedicato ai giardini terapeutici e agli healing gardens. 

“In questo momento storico così complesso il “verde” può avere un ruolo fondamentale per il benessere delle persone”, afferma Monica Botta, architetta e relatrice dell’evento. “Usare i giardini, soprattutto in ambito socio-sanitario, può voler dire dare un ausilio importante per recuperare in salute e qualità della vita. Il giardino ha assunto un’importanza tale da essere inteso come prolungamento del luogo di cura”. 

Monica Botta

I giardini terapeutici e gli healing gardens saranno l’argomento del webinar “Giardini terapeutici: ritrovare la salute grazie alla natura”, il secondo incontro della rassegna “Per Sapere…” proposta dalla Fondazione Novara Sviluppo, in programma giovedì 10 giugno alle ore 18.00.

L’arch. Botta, accompagnata dalla giornalista Pallavicini, spiegherà di cosa si tratta.

La relatrice sarà affiancata dalla giornalista agronoma Mimma Pallavicini per raccontare al pubblico come i giardini terapeutici (per il benessere della persona) o gli healing gardens (per la cura in contesti sanitari) possano essere un ausilio sia alle persone con fragilità quanto al personale medico-sanitario e ai parenti.

“Monica Botta ha presentato la sua idea “Healing Gardens 4G” al bando inNOVazione 2020, destando un’ottima impressione e classificandosi al secondo posto”, racconta il presidente di Novara Sviluppo Michele Ragno; “Abbiamo pensato fosse opportuno dare la giusta visibilità a questo tema molto interessante e ci sembrava che la nostra rassegna fosse il contesto adatto”.

La conferenza verrà proposta tramite la piattaforma Google Meet: https://meet.google.com/jzy-hkab-nua. L’iscrizione non è obbligatoria ma è gradita la conferma della presenza scrivendo a comunicazione@novarasviluppo.it.

Per informazioni sulle modalità di partecipazione o per ogni chiarimento è possibile scrivere all’indirizzo e-mail indicato.


Archivi